Excite

Ragazzo musulmano salva 4 ebrei: nuovo eroe a New York

Sembra davvero una bella vicenda natalizia quella che ha come protagonista Hassan Askari, un giovane musulmano che ha difeso due ragazzi ebrei, Sebastian Adler e Maria Parsheva, dall'aggressione da parte di alcuni "estremisti cristiani".

La vicenda è avvenuta venerdì sera in un vagone della metropolitana di New York poi ribattezzata da New York Post "Peace Train". La violenza si è scatenata in modo del tutto inaspettato: un gruppo di otto uomini e due donne ha iniziato a urlare a squarciagola "Buon Natale" e a questo augurio quattro ragazzi ebrei presenti sul vagone hanno risposto: "Happy Hannukkah" senza alcun intento provocatorio. Nonostante tutto sono bastate queste parole a dare vita alla reazione violenta dei primi.

Sono volati calci, pugni, insulti: "Gli ebrei hanno ammazzato Cristo proprio ad Hannukkah" questa la motivazione dichiarata dal gruppo prima di dare inizio al pestaggio.
Due di loro si sono tirati su la maglietta per mostrare un enorme Gesù tatuato sul dorso. "Uno ha persino tirato fuori il coltello minacciando di ucciderci", dice la fidanzata del ragazzo ebreo.
Di fronte alla tragedia imminente Hassan ha deciso di intervenire, consentendo a Sebastian di sottrarsi alla mischia per azionare il freno d'emergenza e dare l'allarme.
(Guarda le foto dei tre protagonisti)

Davvero una vicenda in tempismo perfetto con il Natale, anche se non bisogna dimenticare che i dati sul razzismo in USA sono in aumento rispetto all'ultimo anno, chissà che Hassan non dia il buon esempio segnando un'inversione di tendenza.

Nel frattempo New York non è rimasta insensibile alla vicenda e ora sono in molti a offrirsi di pagare gli studi al giovane che per mantenersi all'università è costretto a fare ben due lavori.

natale.excite.it fa parte del Canale Blogo Lifestyle - Excite Network Copyright ©1995 - 2017