Excite

Ponte dell’Immacolata redditizio per il turismo e lo shopping

Un miliardo in quattro giorni è quanto hanno speso gli italiani durante il Ponte dell’Immacolata. Nonostante la crisi economica molti non hanno rinunciato a una gita fuori porta e soprattutto ne hanno approfittato per acquistare i primi regali di Natale.

Per quanto riguarda i vacanzieri sono stati 8 milioni d’italiani che si sono messi in viaggio per il Ponte tra cui: 500mila milanesi, 400mila romani, almeno 100.000 Torinesi, 100mila napoletani, oltre 80mila bolognesi, 50mila genovesi e fiorentini, e 25 mila veneziani. Le mete preferite sono state le montagne, gli impianti sciistici, mentre molti ne hanno approfittato per un viaggio all’estero.

Secondo l’associazione dei consumatori “Telefono blu” sono stati 15 milioni d’italiani che si sono riversati nei centri commerciali, nei mercati natalizi e nei negozi a spendere la tredicesima che ancora deve arrivare. Tra gli oggetti più gettonati al primo posto, con il 20% delle spese, c’è l’elettronica digitale e cellulare e gli accessori correlati, l’abbigliamento al 18%, gli acquisti per la casa sono al 15%, i giocattoli al 14%, i gadget al 10 %, gli alimentari 10%, i libri 5%.

Il 60% degli acquisti avvengono in centri e parchi commerciali e outlet, il 18% in mercatini, il 15% nei negozi specializzati. La crisi ha fatto registrare una diminuzione dei consumi alimentari e degli addobbi nataliziper quanto riguarda la ristorazione è necessario, secondo l’associazione, diminuire del 20% i prezzi dei menù per rimettere in moto il settore.

natale.excite.it fa parte del Canale Blogo Lifestyle - Excite Network Copyright ©1995 - 2017