Excite

Natale riciclato non per ambientalismo ma per economia e rivalsa

Continua il trend dei regali riciclati che secondo la Codacons passano dal 16% dello scorso anno al 21%: la scelta degli oggetti da destinare ai nostri amici e parenti sembra infatti avvenire sempre più spesso negli armadi e ripostigli di casa nostra che nelle vetrine dei negozi.
Un po' per economia, un po' per liberarsi dagli accessori non graditi, un po' per mancanza di tempo o per rivalsa nei confronti di quel caro amico che lo scorso anno ci ha profondamente deluso donandoci un terribile Babbo Natale in ceramica, la corsa al riciclo è sempre più diffusa e per molti è diventata una vera e propria abitudine consolidata.

E' stata redatta addirittura una top ten dei regali più sgraditi ai quali spesso non si stacca neppure l'etichetta e si fa molta attenzione a non rovinare la confezione, così da "girarli" alla prima occasione.
Al primo posto ci sono i soprammobili, al secondo profumi, dopobarba e bagnoschiuma. Seguono le cravatte al terzo posto,i foulard e sciarpe al quarto, i libri al quinto e, in progressione, soggetti natalizi, maglioni, pigiami, dvd e videocassette per terminare con le classiche pantofole.

Come si può intuire sono in gran parte regali di circostanza o, al contrario, troppo personali per aver possibilità di successo. Magari basterebbe un regalo più ragionato e fatto veramente per far piacere a chi lo riceve invece che per obbligo, per evitare che vada ad incrementare la già copiosa raccolta di doni riciclabili dei nostri cari.

natale.excite.it fa parte del Canale Blogo Lifestyle - Excite Network Copyright ©1995 - 2017