Excite

Natale low cost

  • YouTube

Natale con i tuoi, per forza. La regina delle feste e, storicamente, dei consumi, fa da cartina di tornasole fotografando in maniera nitida una crisi ormai inarrestabile.

Il lavoro che non c'è, le nuove tasse annunciate dal Governo Monti e il clima di sfiducia che sta accompagnando la chiusura di questo 2011, hanno fatto crollare i tradizionali consumi natalizi: cenoni e pranzi più morigerati, pochi regali utili ed economici.

Come segnalato da Coldiretti, sono stati spesi 2,3 miliardi di euro in cibi e bevande consumati a tavola tra il cenone della vigilia e il pranzo di Natale e nove italiani su dieci hanno deciso di rimanere a casa con parenti o amici. Una cifra che, seppur non drammatica, segna un calo del 18% rispetto a quanto si è speso nel 2010: siamo tornati vicini ai livelli del 2001, l'anno delle torri gemelle, quando il crollo fu del 28%.

Secondo il Codacons, ogni italiano quest'anno ha "tagliato" di 48 euro la spesa per addobbi, regali e simili. Spese in calo anche per i viaggi di Natale e grossa crisi per il settore dell'abbigliamento e delle calzature, con un calo delle vendite del 30%.

L'associazione Pizzaioli Apes ha poi segnalato un aspetto della crisi curioso ma significativo, sulla base di un campione rappresentativo di 300 pizzerie e ristoranti italiani, alle prese con gli irrinunciabili eventi gastronomici delle feste.

Stop a foie gras, salmone e caviale, resistono invece lo zampone (31%), il baccalà con la polenta (23%), ravioli e cappelletti (14%) e soprattutto irrompe l'economica pizza (21%), sulla quale ripiegherà una famiglia italiana su cinque.

Secondo gli intervistati, il menu ideale per le festività di fine 2011 e inizio 2012 deve innanzitutto costare poco (42%), deve essere di buon auspicio (25%), originale (13%), fare uso di prodotti del territorio (11%) ed essere sano (6%). E se la stragrande maggioranza resterà in casa (74%), si stima che un italiano su quattro non rinuncerà a mangiare fuori, preferendo tuttavia le più economiche pizzerie (56%) ai ristoranti (29%).

Austerity anche in casa Monti. Festività trascorse quasi interamente nella loro residenza milanese di via Frua per il Presidente del Consiglio e la moglie Elsa. Da oggi il premier sarà di nuovo a Roma: mercoledì dovrebbe presiedere una riunione del consiglio dei ministri, mentre giovedì è in programma la conferenza stampa di fine anno. Il professore, cattolico praticante, è uscito di casa il 24 pomeriggio per partecipare alla messa di Natale nella chiesa di San Francesco di Paola in via Alessandro Manzoni, accompagnato dalla moglie.

E voi? Come avete trascorso il Natale? E che farete a Capodanno?

TOTO' - MISERIA E NOBILTA' - scena spaghetti

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017