Excite

Natale 2015, regali al via: la spesa delle famiglie è di 219 euro

  • Getty Images
Il Natale 2015 è alle porte ed è tempo di regali: gli italiani sono pronti a mettere mano al portafogli per rispettare la tradizione, cercando le migliori idee possibili. Secondo uno studio della Coldiretti, ogni famiglia spenderà in media 219 euro nelle prossime settimane per garantire la presenza del dono sotto l'Albero. Un budget nettamente inferiore a quello degli inglesi, che sono pronti a spendere 468 euro a famiglia. Al secondo posto ci sono i danesi, con una spesa media di 368 euro. Tra i cittadini europei, i più parsimoniosi sono gli olandesi che per i regali di Natale 2015 non superano la soglia di 114 euro.

Leggi anche le frasi di auguri da aggiungere ai regali di Natale

Sebbene si parli di segnali di ripresa, si verifica un ulteriore calo delle spese per il regali di Natale: nel 2014 era stata maggiore del 2014 in confronto alle stime per il 2015."Nonostante le aspettative di miglioramento della situazione economica che riguardano la maggioranza degli italiani e degli europei, rispetto al passato si conferma la tendenza ad acquistare i regali di Natale in anticipo per avvantaggiarsi dei prezzi più convenienti proposti da molti esercizi sotto forma di offerte speciali o per non dovere affrontare le lunghe file che caratterizzano il momento clou dello shopping delle festività", spiega la Coldiretti.

Quali sono i regali preferiti per il Natale 2015? La ricerca della Coldiretti non spiega le percentuali, ma libri, tecnologia, abbigliamento, prodotti di bellezza sembrano in cima alla lista sia per la convenienza che per l'utilità. In grande crescita, infine, la spesa per l'enogastronomia che racconta una rinnovata attenzione verso lo stile di vita. E ovviamente Internet è ormai un punto di riferimento per le famiglie italiane. "In crescita l’acquisto on line che però riguarda prevalentemente musica, film, informatica, viaggi e abbigliamento mentre per il cibo e le bevande al contrario si registra una tendenza al ritorno al contatto fisico con il produttore magari con acquisti direttamente in azienda o nei mercati degli agricoltori di campagna amica, per assecondare la crescente voglia di conoscenza sulle caratteristiche del prodotto e sui metodi per ottenerlo", conclude lo studio.

natale.excite.it fa parte del Canale Blogo Lifestyle - Excite Network Copyright ©1995 - 2017