Excite

L'Austria bandisce Santa Claus

Santa Claus? Solo un prodotto commerciale, creato ad hoc dalla Coca-Cola per spillare soldi al popolo consumatore.
Così, almeno, la pensano dalle parti di Vienna.
Via, dunque, Babbo Natale da tutte le insegne e mercatini. "Se i cittadini vogliono vederlo, dovranno andare in America dove, sicuramente, la Coca Cola sarà ben felice di mostrarglielo", ha detto un portavoce del comune di Vienna.

Rintracciare i motivi di questo astio non è poi così difficile: Babbo Natale è un simbolo non appartiene alla tradizione nordeuropea e dunque, secondo molti austriaci, allontanerebbe da quelli che sono i reali e originari valori religiosi di questa festa per far spazio al mero consumismo.

Da quest'anno sulle bancarelle del più grande mercatino per Paese, proprio di fronte alle porte di Vienna, i passanti troveranno al posto di Santa Claus l'icona di San Nicola che, secondo la tradizione, è l'unico santo adibito a portare i doni di Natale in giro per il mondo.

La campagna anti-Babbo Natale ha fatto proseliti anche in Germania dove l'origine cristiana del Natale, come la nascita di Gesù, sembra quasi essere dimenticata. Secondo alcuni esperti tedeschi, questa festa si è via via trasformata in un pretesto per lo shopping, un'imperdibile occasione per fare regali.
E Babbo Natale, con quella barba folta e bianca e quello sguardo simpatico e piacevole da vecchio saggio con pon pon in testa, sarebbe il principale responsabile di tutto questo.

natale.excite.it fa parte del Canale Blogo Lifestyle - Excite Network Copyright ©1995 - 2016