Excite

Bimba usa cosmetici cinesi: shock anafilattico

Una bambina di 10 anni salvata da uno shock anafilattico provocato dall’utilizzo di alcuni cosmetici cinesi, è accaduto a Salemi, piccolo centro del trapanese. I prodotti le erano stati donati da un'associazione come premio per un concorso di disegno. La bambina si trovava a scuola, si era truccata per le prove di una recita natalizia, quando si e' sentita male, accusando gonfiori al viso e alla lingua.

“La situazione - dicono i sanitari, secondo quanto riporta il Giornale di Sicilia - rischiava di precipitare”. Sulla vicenda non è stata ancora aperta alcuna inchiesta. In un reportage pubblicato su “Asud'Europa”, il settimanale edito a Palermo dal Centro Studi “Pio la Torre”, il giro d'affari delle merci, provenienti soprattutto da Cina e India e privi di certificazione, vale in Italia 7 miliardi di euro.

L’anno scorso la Guardia di Finanza ha sequestrato nell'isola quasi mezzo milione di prodotti contraffatti. Tra i prodotti maggiormente contraffatti ci sono i giocattoli (oltre la metà dei sequestri), seguiti da abbigliamento e alimentari. “Basti pensare” sottolinea la Coldiretti, “che sono stati trovati sui banchi dei negozi agrumi spacciati come siciliani che, invece, arrivavano dalla Nuova Zelanda ed erano stati trattati con conservanti tossici vietati nell'Unione europea”.

natale.excite.it fa parte del Canale Blogo Lifestyle - Excite Network Copyright ©1995 - 2017