Excite

A Natale lo sciopero dei regali

La crisi economica e il "caroprezzi" hanno spinto Intesaconsumatori a realizzare una guida allo sciopero nell'acquisto dei regali di Natale. L'iniziativa, intitolata "Il Buon regalo-protesta contro i prezzi alti, gli stipendi bassi e il rifiuto dei commercianti di fare i saldi subito!", è stata presentata nel corso di una conferenza stampa dalle associazioni dei consumatori Adoc, Adusbef, Codacons e Federconsumatori.

Il presidente del Codacons, Carlo Rienzi, ha spiegato: "Questo del 2008 è il più nero degli ultimi anni. Per questo avevamo chiesto l'inizio anticipato dei saldi, così come già si fa all'estero, e la diminuzione dei prezzi. Le famiglie non arrivano alla quarta settimana, ecco perché abbiamo anche pensato ad un calendario per il 2009, intitolato 'Povere ma belle', dove ad ogni mese manca l'ultima settimana, quella della crisi economica nelle famiglie".

Tu che tipo di regalo farai? Vota il sondaggio

Ma quali sono i consigli della guida stilata da Intesaconsumatori? Ad esempio aspettare i saldi per acquistare i regali di Natale. Sui siti delle associazioni dei consumatori è possibile stampare un buono da mettere sotto l'albero al posto dei regali di Natale che invece potranno essere comprati con i saldi. Poi ancora la guida suggerisce di riciclare i vecchi regali o donare il cosiddetto "usato". Un'altra idea è scrivere una lettera, una poesia o una canzone, oppure qualcosa fatto a mano, sia esso un indumento o un dolce.

natale.excite.it fa parte del Canale Blogo Lifestyle - Excite Network Copyright ©1995 - 2017